Una parola al giorno: Amor Cortese

Valutazione attuale:  / 2
ScarsoOttimo 
Amor Cortese
Dopo le vostre innumerevoli richieste inauguriamo il ciclo "Una parola al giorno" per tenere sempre vivo il vostro desiderio di conoscenza e comprendere le meravigliose sinuosità del mondo escorting con uno spirito diverso...
Amor Cortese
Si tratta di una concezione dell'amore fiorita alle corti di Provenza intorno al XII secolo, in netto contrasto con le concezioni precedenti.
L'amor cortese è fine ovvero gentile. Veniva infatti chiamato "fin amor". Idealizza fortemente la donna, dama o domina, al servizio della quale si pone. Agogna, infine, sì una mercè, ma la dama poteva negarla e rendersi irraggiungibile senza che per questo l'amore, che si compensa da sè, cessasse. Spesso, al contrario, si compiace dei pegni d'amore, come sostituti della dama. Salvo rarissime eccezioni, si svolge sempre al di fuori del matrimonio, o meglio lo esclude; e se non celebra l'adulterio, almeno lo idealizza.
I suoi cantori furono i trovatori; inoltre man mano che la nuova lirica d'amore passava dalla Provenza nelle varie regioni d'Europa assumeva particolari caratteri, nella Francia del nord saranno i trovieri: in Germania i Minnesäger; In Italia i poeti della Scuola Siciliana e in Inghilterra dove visse la poetessa cortese Marie de France.
Una parola al giorno: Amor Cortese - 5.0 di 5 su 2 voti